Search
× Search

Notizie dalla Liguria

Riprende il dialogo Aiop-Aris con le Organizzazioni Sindacali

Il rinnovo del Contratto nazionale del personale non medico, che opera nella componente di diritto privato del Ssn è, da sempre, un’assoluta priorità per Aiop e Aris, e non è mai stato messo in discussione, nel rispetto dei legittimi interessi delle parti. A seguito dell’improvvisa interruzione delle trattative, avvenuta il 27 gennaio scorso, Barbara Cittadini, Presidente nazionale Aiop e Padre Virginio Bebber, Presidente nazionale Aris, hanno avviato immediati contatti con tutti gli interlocutori istituzionali, ribadendo l'assoluta volontà di rispettare gli impegni assunti nei confronti degli oltre 100mila lavoratori che ogni giorno, con grande professionalità, consentono agli italiani di avere una risposta alla propria domanda di salute, tenuto conto delle esigenze delle strutture rappresentate.

Il cammino verso il rinnovo del CCNL del personale non medico ha compiuto un nuovo passo in avanti

Forte segnale di responsabilità da parte dell’Assemblea AIOP

L’Assemblea generale dell’Aiop, convocata a Roma il 22 gennaio u.s., per esprimersi sul tema del rinnovo del CCNL, ha ribadito la volontà di definire, in tempi rapidi, l’intesa per il rinnovo del contratto del personale non medico della componente di diritto privato del Ssn, nel rispetto degli accordi e dei risultati con le Istituzioni e le Organizzazioni sindacali.
RSS
1345678910Last

Notizie Aiop Nazionale

La sanità è una grossa opportunità di sviluppo economico
6156

La sanità è una grossa opportunità di sviluppo economico

Intervento di Giuseppe Puntin - Assise Generali 2018

In occasione della Assise Generali 2018 dello scorso 16 febbraio, Giuseppe Puntin, componente del Comitato esecutivo Aiop, è intervenuto durante la sessione di lavoro "Un fisco a supporto di investimenti e crescita".

Vi riportiamo di seguito un estratto del suo intervento, la cui versione completa è riportata in allegato.

"Come noto la sanità rappresenta in ogni Paese uno dei principali elementi di coesione sociale. Nel nostro Paese il sistema sanitario è pubblico perché pubblica è la garanzia di accesso alle cure, mentre nella produzione e nell’erogazione delle prestazioni il sistema è misto perché realizzato da operatori di diritto pubblico e da altri di diritto privato.
Proprio questa seconda componente nella produzione diretta di servizi e di beni con annessa filiera indotta, contribuisce in maniera rilevante alla formazione della ricchezza nazionale, costituendo uno dei principali motori di sviluppo economico del Paese. Essa produce infatti il 10,7% del Pil (prodotto interno lordo), assorbe il 10% dell’intero personale occupato, con una elevata propensione ad investimenti innovativi sia in ambito tecnologico che scientifico. Da ciò, la considerazione di come riduttiva sia l’idea che la sanità rappresenti solo “un’area di spesa pubblica”, ma costituisce invece una grossa opportunità di sviluppo economico per i settori per le imprese coinvolte.
Il servizio sanitario nel nostro Paese è fondato su due pilastri: l’universalità e la solidarietà. L’universalità significa per ogni cittadino l’accesso gratuito alle cure, la solidarietà, che il finanziamento del servizio, si realizza invece attraverso la fiscalità in generale.
Tali caratteristiche rappresentano oggi elementi di criticità.
L’universalità perchè quando una prestazione non viene resa o viene resa in tempi non accettabili rappresenta un diritto negato che da reale diviene virtuale.
La solidarietà essendo invece collegata al finanziamento della spesa pubblica ne segue i vincoli e le logiche, talchè, le risorse destinate al settore hanno registrato negli ultimi anni un preoccupante trend decrescente che ha generato il costante sottofinanziamento del sistema. Siamo infatti passati dal 7,2 del Pil del 2009 al 6,7 del 2016 per finire al 6,3 nel 2019, così come previsto dal Documento di programmazione economica finanziaria pluriennale dello Stato. Se quanto detto in termini percentuali, lo rappresentiamo in termini assoluti e lo compariamo con Paesi a noi vicini la spesa pubblica pro capite nel 2016 è stata la seguente:
- in Italia € 1849 per abitante
- in Francia € 2885 per abitante
- in Germania € 3694 per abitante
."
Previous Article Licenziamento disciplinare e recidiva
Next Article Partecipa alla IIIa edizione del Premio Ehealth4all
Please login or register to post comments.

Rassegna Stampa Regionale

Articoli delle principali testate giornalistiche nazionali e della stampa locale relativi a sanità, ricerca scientifica e medicina, con una maggior attenzione alla realtà ligure. Il servizio integrale è riservato agli associati Aiop Liguria.

 

Rassegna Stampa Nazionale

RassAiop3HP

La rassegna stampa 
della sanità privata

Servizio riservato agli associati Aiop

Link Istituzionali

Copyright 2024 by Aconet srl
Back To Top